be1-2017-150x150.jpg
14 / 04 2018

Milano, Contributo di 20 Milioni per la Riqualificazione Energetica di Condomini Privati

0 Comment Maurizio Calzolari

L’impianto del tuo condominio è vecchio e consuma troppo? Ottime notizie, il Comune di Milano ha previsto uno stanziamento di 20 milioni di euro, scaricabile qui: Bando BE1_2017 per gli interventi di riqualificazione energetica di condomini e stabili. Approvato dall’esecutivo di Palazzo Marino il 2 marzo 2018, questo provvedimento è finalizzato a promuovere l’efficienza energetica negli edifici di proprietà privata e a ridurre le emissioni inquinanti.

Più nello specifico, il contributo – suddiviso tra il 2018 e il 2019 – servirà a sostituire, tra le altre cose, circa 3.500 caldaie a gasolio in tutta Milano. Un’iniziativa che rientra nel piano del Comune di bandire progressivamente questi sistemi obsoleti, fino al divieto definitivo che entrerà in vigore il 1° ottobre 2023.

Perché è importante rivolgersi a un’azienda ESCo esperta

Se ci segui da un pò avrai capito che la scelta dell’azienda per l’intervento di riqualificazione energetica è importantissima, con la C.S.T il tuo condominio è libero da vincoli contrattuali dalla durata di 5 anni, non sarai obbligato a stipulare contratti di manutenzione lunghi, garantiamo un reale risparmio energetico senza l’obbligo di acquistare l’energia. Oltre alla regolazione evoluta siamo gli unici ad utilizzare l’innovativa termoregolazione predittiva. 

Chi può beneficiare del contributo per l’efficienza energetica?

Entriamo nel dettaglio del provvedimento. Chi può beneficiare del contributo di 20 milioni di euro? Lo stanziamento è destinato a condomini, proprietari privati, società ed enti privati o pubblici di Milano.

Come anticipato, l’obiettivo è agevolare e promuovere la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica e di miglioramento dell’efficienza energeticadi edifici e stabili. Ad esempio, è possibile ottenere il contributo per la sostituzione di caldaie a gasolio con pompe di calore, impianti di riscaldamento a metano o altri sistemi più efficienti e meno inquinanti. Inoltre, il provvedimento copre anche i lavori di isolamento termico (dal cappotto termicoalla sostituzione di finestre e infissi), l’installazione di pannelli solari o fotovoltaici, e tutti quegli altri miglioramenti che possono portare a un risparmio di consumo energetico e, di conseguenza, al miglioramento della qualità dell’aria a Milano.

Il contributo è a fondo perduto e oscilla tra il 5 e il 20% del costo di realizzazione dell’intervento, a seconda della tipologia adottata. Ecco quanto riportato sul sito del Comune di Milano:

“Attraverso la partecipazione al bando i privati non dovranno anticipare nessun costo di realizzazione e fin dal primo anno sarà possibile risparmiare tra il 10 e il 20% e successivamente fino al 60% grazie anche alla possibilità che i cittadini hanno di accedere contemporaneamente al sostegno che il Governo mette a disposizione per i medesimi interventi e che consiste in detrazioni fiscali dilazionabili in dieci anni per un valore massimo del 65% del costo dell’intervento. […]

Gli impianti di riscaldamento rappresentano in termini emissivi più del 50% delle emissioni climalteranti a livello di territorio comunale e contribuiscono alla formazione del Pm10 nell’aria per il 26% contro i veicoli che sono al 44%; inoltre il gasolio da riscaldamento costituisce una fonte importante di inquinamento a elevata emissione di CO2.”

Fonte Comune di Milano

Perché sostituire i vecchi sistemi di riscaldamento conviene

Forse non lo sapevi, ma una vecchia caldaia a gasolio inquina addirittura più del triplo di un’auto. A svelarlo è una ricerca del Politecnico di Milano presentata in occasione del Forum energia di Milano. Questo è solo uno dei dati che dimostrano quanto non sia più possibile rimandare la sostituzione di questi vecchi sistemi di riscaldamento.

Quello ambientale non è l’unico beneficio. Rispetto ai sistemi di ultima generazione e agli edifici di classe elevata, quelli più vecchi comportano moltissimi sprechi in più. E questo cosa vuol dire per chi ci vive? Naturalmente più soldi da pagare.

Insomma, l’iniziativa del Comune di Milano è un’ottima notizia, nonché un’opportunità da cogliere al volo per effettuare un intervento di riqualificazione energetica.

Hai trovato utile questo articolo, condividilo e informa il tuo Amministratore di condominio. A seguito della tua segnalazione, i nostri consulenti commerciali contatteranno l’Amministratore del tuo condominio per informarlo e assistervi in assemblea.

Bando per la concessione di contributi per opere di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici – be1 2017 

 In allegato il bando integrale scaricabile qui:  Bando BE1_2017 

Leave Comments

1 × tre =

Top