obiettivo_1217-150x150.jpg
26 / 09 2018

6 Regole per Usare le Valvole Termostatiche Correttamente

0 Comment Maurizio Calzolari

Con la crescente necessità di efficienza energetica, le valvole termostatiche fanno ormai parte di moltissime realtà condominiali. Questo sistema permette di impostare una temperatura specifica (attraverso la testa della valvola) e regola l’afflusso di acqua calda al suo interno per raggiungerla e mantenerla, con un ottimo risparmio energetico.

Insomma, si tratta di un sistema di riscaldamento domestico tanto efficiente quanto semplice. Tuttavia, è bene conoscere e rispettare alcune semplici regole per essere certi di utilizzare le valvole termostatiche nel modo ottimale così da ottenere il massimo risparmio energetico.

Vediamole.

1. Non aumentare il valore della temperatura sulla testa se il calorifero è freddo o quasi.

Capita che dei clienti ci contattino pensando che i loro caloriferi hanno smesso di funzionare perché sono freddi. In realtà, sono le valvole termostatiche che stanno facendo il loro lavoro. E correttamente, aggiungerei.

Quando l’ambiente raggiunge la temperatura desiderata, la testa fa sì che la valvola si chiuda progressivamente per far passare solo il quantitativo di acqua indispensabile per mantenere costante la temperatura. Per questo il calorifero inizia a raffreddarsi (generalmente nella parte inferiore). Ed è proprio grazie a questo meccanismo che otteniamo il risparmio energetico di cui ho parlato.

2. Attenzione a non coprire la valvola termostatica.

Uno dei motivi più comuni per un funzionamento non corretto delle valvole termostatiche è il fatto che vengano coperte da qualcosa. Per esempio da delle tende lunghe. In questo caso c’è il rischio che si accumuli calore attorno alla valvola, impedendole di rilevare la temperatura reale dell’ambiente e quindi scaldando in modo non adeguato.

3. Ricordati di chiudere bene le finestre.

Più sbalzi di temperatura si provocano in una stanza, più difficoltà avrà la valvola termostatica a funzionare come deve. Pertanto, fai attenzione a non lasciare le finestre aperte troppo a lungo per evitare di introdurre aria fredda e variare la temperatura rilevata dalla valvola termostatica. Altrimenti puoi dire addio al risparmio energetico garantito da questo sistema!

4. Stop agli spifferi

Come spiegato nel punto precedente, il nemico numero uno delle valvole termostatiche sono gli sbalzi di temperatura. Un conto è riscaldare un ambiente domestico, ma è tutta un’altra storia dover combattere contro una fonte attiva di temperatura fredda. Chiaramente le valvole non sono progettate per questo. È bene dunque assicurarsi di eliminare eventuali spifferi e, possibilmente, di avere degli infissi ben isolanti.

5. Non asciugare indumenti o panni sul calorifero

Asciugare il bucato sui caloriferi di casa può sembrare un buon modo per ottimizzare il calore prodotto per riscaldare casa. In realtà, lo sprecheresti di più. Questo perché un indumento bagnato provoca un abbassamento della temperatura, aumentando il fabbisogno di energia per scaldare l’ambiente.

6. Non aumentare la temperatura quando fuori fa più freddo

Le valvole termostatiche sono progettate per rilevare la temperatura dell’ambiente in cui si trovano e regolare il calore emesso dal radiatore per mantenerla. Quindi, una volta impostata la temperatura, è la valvola ad autoregolarsi per raggiungerla e mantenerla, a prescindere che fuori ci siano 10, 0 o -5 gradi.

Hai altri dubbi sull’uso delle valvole termostatiche o sei una delle oltre 1,9 milioni di utenze in Lombardia a rischio sanzioni fino a 2500 euro perché non hai ancora le valvole termostatiche in regola? Ad oggi sono parecchi gli amministratori i quali chiedono il nostro intervento per l’esenzione dall’installazione delle valvole.

Istruzioni d’uso: valvole termostatiche e contabilizzatori

Qui la guida che solitamente consegniamo ai nostri Clienti nel momento in cui l’impianto necessiti l’installazione:

istruzioni-valvole0001

 

Contatta ora CST per avere maggiori informazioni.

Leave Comments

6 + quattro =

Top