L’importanza della diagnosi energetica di CST per il calcolo del risparmio

Molti utenti hanno chiesto perché insistiamo tanto con il concetto di investimento nelle opere di riqualificazione energetica compresa l’istallazione delle valvole termostatiche.

Nel settore di riqualificazione energetica , in Europa da molti anni, ma in Italia da pochi anni e anche  molto confusamente, si è introdotto un giusto concetto di investimento nei lavori che si vanno ad eseguire.

Mi spiego meglio:

Se dipingo una facciata, o cambio un calorifero a parità di caratteristiche ho sostenuto una spesa.

Se invece calcolo una coibentazione, o sostituisco un caldaia, o  le valvole termostatiche eseguo un investimento, ovvero mi attendo un rientro economico, determinato da un minor consumo energetico.

Normalmente l’investimento dovrebbe prevedere un rientro nei 10 anni, in Lombardia per le valvole termostatiche, attualmente, è in 8 anni , escludendo da questo conteggio ovviamente i possibili sgravi fiscali. Ovvero è la bontà dell’operazione che andiamo ad eseguire che deve essere inserito nell’analisi.

Per garantire l’utenza  il legislatore italiano prevede anche la figure dell’ESCo (azienda certificata per le opere di risparmio energetico) e gli EGE (esperti in gestione energetica accreditati). Si consiglia di utilizzare figure diverse da un progettista, come pure dal venditore d’energia.

Un Esco nella sua proposta deve indicare il risparmio energetico che garantisce (restituire soldi per il mancato obiettivo), fondo di garanzia. I dati di riferimento è bene che siano oggettivi, consumo reale negli ultimi 3-4 anni in rapporto a grado giorno della rispettive stagioni o ad altri valori oggettivi.

 

Un grave errore a cui stiamo assistendo sempre più spesso: nelle assemblee si decide il fornitore esclusivamente sulla quotazione delle valvole e/o dell’opera, (trascurando il rientro economico garantito con un semplice specchietto dei costi), o sulla preferenza di una marca anzichè l’altra, insomma su un analisi  molto scarsa e propedeutica ad un disastro totale dell’opera svolta.

Comprendiamo che non è cosa facile per chi non è del mestiere , ma questo è il metodo che garantisce il risultato.

CST esegue sempre l’analisi di diagnosi energetica e poi inserisce i concetti di calcolo di rientro finanziario come dal diagramma integrato che puoi vedere in foto, per tale motivo nelle nostre offerte sono inseriti anche dei componenti che ci permettono di raggiungere e mantenere determinati livelli di performance. Quanto dichiarato è verificabile anche nel sito dedicato al condominio affinchè il condomìno possa prendere atto dell’andamento del proprio impianto(sistema CST conduzione e manutenzione in chiaro).

Lascia un commento

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa sulla privacy

Seguici su:

Studio24© 2019 All rights reserved. | Privacy Policy