La Cogenerazione e l’Efficienza in Condominio

Oggi l’installazione di un impianto di cogenerazione in condominio è riconosciuta come una delle soluzioni di efficientamento più innovative ed efficaci. Non mi sorprende, dunque, che sempre più amministratori mi chiedano se questo sistema funzioni realmente e quali siano i suoi vantaggi principali.

È importante promuovere la sostenibilità e l’efficienza energetica in condominio. Tanto per il benessere dei condòmini, quanto per ridurre al massimo l’impatto ambientale. Ma non solo, tecnologie come la cogenerazione sono finalizzate anche al risparmio, con un taglio importante dei costi in bolletta. Continua a leggere per saperne di più.

Più efficienza con la cogenerazione in condominio

La cogenerazione consiste nel processo combinato di produzione di energia elettrica e calore tramite un unico impianto (il cogeneratore). Il ché rende questo sistema estremamente efficiente e vantaggioso. Vediamo come.

Normalmente, nei motori solo il 35-40% dell’energia prodotta dalla combustione viene effettivamente trasformata in elettricità. La restante parte, diventa calore e si disperde nell’ambiente.

In altre parole, più del 60% dell’energia prodotta non viene utilizzata. Un dato sconcertante, che sottolinea in modo inequivocabile il livello grave di spreco energetico a cui sono soggetti molti condomìni.

Al contrario, la cogenerazione permette di utilizzare anche quella percentuale di energia termica. Il cogeneratore, infatti, recupera e converte l’energia termica indotta dalla combustione in elettricità pronta all’uso.

Risultato: grazie alla cogenerazione il condominio può sfruttare fino al 90% il potenziale del proprio impianto. Allo stesso tempo, permette di ridurre notevolmente le emissioni di CO2 e quindi di inquinare meno.

Perché la cogenerazione conviene

Maggiore l’efficienza energetica, minori i costi. Questo è evidente. Ecco perché la cogenerazione in condominio è vantaggiosa anche dal punto di vista economico.

A partire dall’installazione e manutenzione dell’impianto stesso. Già, perché a differenza dei sistemi tradizionali, che hanno bisogno di due impianti separati (uno che produce energia termica e uno che produce energia elettrica), il cogeneratore richiede un impianto unico.

Inoltre, come è evidente da quanto detto fino a qui, il taglio netto degli sprechi energetici permette di spendere molto meno. Si stima addirittura un risparmio fino al 40% dei costi in bolletta.

E non finisce qua. Oggi è possibile accedere a delle agevolazioni fiscali che rendono l’installazione degli impianti di cogenerazione in condominio ancora più conveniente. Nello specifico, la Legge di Bilancio 2020 prevede la detrazione al 65% per l’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione degli impianti esistenti.

Vuoi scoprire di più sulla cogenerazione? Qui trovi tutte le risposte alle domande più frequenti.

Lascia un commento