Cessione del Credito 2020: Eliminata o Rinnovata?

Cessione del credito sì, ma senza sconto in fattura. È questo il verdetto definitivo della Legge di Bilancio 2020. Nel corso dell’anno, infatti, sarà permesso cedere la detrazione a terzi per Ecobonus o Sismabonus, mentre salta la possibilità di ottenere dal fornitore lo sconto direttamente in fattura.

Vediamo più nel dettaglio cosa comportano questi cambiamenti.

Cessione del credito con sconto in fattura eliminata, ma solo in parte

Stop (parziale) alla cessione del credito con sconto in fattura prevista dalla Legge n. 58/2019 di conversione del D.L. n. 34/2019 (Decreto Crescita). Ovvero della possibilità di convertire la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica e riduzione del rischio sismico in sconto di pari importo applicato in fattura dall’impresa. La decisione della Commissione Bilancio del Senato arriva dopo una serie di polemiche emerse nel corso del 2019.

Ma non tutto è perduto. La Legge di Bilancio 2020, art. 1 comma 70, rinnova la possibilità di fruire dello sconto in fattura per gli interventi di riqualificazione energetica, a patto che:

  • Riguardino unicamente le parti condominiali.
  • Siano di importo pari o superiore a 200.000 euro.
  • Interessino più del 50% della superficie disperdente esterna dell’edificio.

Cessione del credito 2020: come funziona?

Modifiche allo sconto in fattura a parte, la cessione del credito resta in vigore così come la conoscevamo. Ossia, per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus) e di riduzione del rischio sismico (Sismabonus) eseguiti sulle parti condominiali degli edifici. Rimangono invece esclusi dalla cessione del credito il Bonus Facciate e il bonus ristrutturazioni.

Leggi le linee guida di CST per cedere il credito d’imposta

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto un’apposita piattaforma dedicata ai soggetti cessionari. Come funziona? Basta visitare il sito web dell’Agenzia delle Entrate e accedere alla Piattaforma Cessione Crediti. Qui è possibile visualizzare i crediti comunicati dagli amministratori di condominio e accettarli o rifiutarli. Una volta accettai, i crediti potranno essere utilizzati in compensazione tramite modello F24.

Scarica il manuale di utilizzo della piattaforma per la cessione del credito

Cessione del credito 2020: quali interventi sono ammessi?

Puoi usufruire della cessione del credito per i seguenti interventi.

Lavori di riqualificazione energetica:

  • Aliquota di detrazione 65%:
    • Installazione caldaia a condensazione classa A + sistema di termoregolazione evoluto.
    • Sistemi di building automation.
    • Collettori solari per produzione di acqua calda.
    • Coibentazione dell’involucro opaco.
    • Pompe di calore.
    • Scaldacqua a pompa di calore.
    • Generatori ibridi.
  • Aliquota di detrazione 50%:
    • Installazione caldaia a condensazione classa A.
    • Sostituzione serramenti e infissi.
    • Schermature solari.
    • Caldaie a biomassa.
  • Aliquota di detrazione dal 70% all’85%:
    • Coibentazione involucro.

Lavori di riduzione rischio sismico per gli edifici condominiali:

  • Interventi che riducono il rischio sismico di 1 classe (75%)
  • Interventi che riducono il rischio sismico di 2 classi (85%)

SCOPRI LA SOLUZIONE CST PER LA CESSIONE DEL CREDITO

AGGIORNAMENTO: Siamo fieri di comunicare che anche quest’anno CST ha superato la verifica per il riconoscimento della certificazione ESCo secondo la normativa UNI CEI 11352:2014.

Non è tutto. Abbiamo anche lanciato un nuovo sistema di gestione degli impianti termici condominiali. Contattaci per saperne di più!

Lascia un commento

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa sulla privacy

Seguici su:

Studio24© 2019 All rights reserved. | Privacy Policy